La divisa del cameriere

La divisa indossata dal cameriere costituisce senza dubbio un importante biglietto da visita da mostrare al cliente, che sceglierà il locale in base all'aspetto dello stesso e del suo staff. L'abbigliamento del personale, più o meno professionale ed elegante, a seconda del luogo di lavoro, deve essenzialmente essere comodo, ben stirato e pulito. Oltre alla classica camicia bianca, sempre più spesso sostituita dalla più semplice polo, ed ai pantaloni (generalmente neri), che per le donne possono essere sostituiti dalla gonna, esistono degli accessori che rendono più semplice ed efficiente il lavoro di un cameriere.

In alcuni locali, sopra alla camicia viene indossato un gilet od una giaccaOltre a conferire un ulteriore tocco di classe, tale capo da al cameriere alcune tasche addizionali, in cui conservare utili accessori, quali: un cavatappi a serramanico, qualche fiammifero od un accendino, una penna ed un blocco note.
Se la giacca è decisamente più elegante, il gilet è più pratico, ed offre una maggiore varietà di gamma.
Nella scelta occorre considerare anche il tessuto, che deve essere resistente, confortevole e di facile manutenzione.

Inizialmente adottato per consentire al cameriere di portare con se accessori "ingombranti" come il blocco note per le ordinazioni, nel tempo il grembiale è divenuto un capo con valenza anche estetica. Tanto che in molti locali ha sostituito il gilet o la giacca.
Di manutenzione più semplice e non legato alla taglia di chi lo indossa è sempre più utilizzato da quei locali che hanno turnover molto veloci del personale.
I modelli ed i tessuti sono i più vari.

Per un cameriere è anche importante che le scarpe siano soprattutto comode, di facile manutenzione e semplici da indossare. Il mocassino è il modello più adatto, perché elimina il rischio di inciampare nei lacci.
Il fondo deve essere antiscivolo, preferibilmente in gomma, e la tomaia dovrebbe essere rinforzata in punta, per proteggere il piede dagli urti.
Normalmente le calzature professionali hanno il sottopiede estraibile, il consiglio è di sostituirlo con un plantare anatomico.

Alcuni strumenti, poi, vanno tenuti a disposizione in caso di necessità:

  • il tovagliolo di servizio;
  • uno smacchiatore;
  • qualche farmaco generico contro dolori o bruciori di stomaco;
  • un etilometro;
  • i dizionari delle principali lingue straniere;
  • informazioni e documentazione (guide turistiche, elenchi telefonici, depliant e brochure sui principali luoghi d'interesse ed eventi) sulla località in cui si lavora e sulle zone circostanti.