Norma Americana per i caschi di protezione per l’industria (ANSI/ISEA Z89.1: 2014)

Questo standard fornisce requisiti di prestazione e test per i caschi industriali, comunemente noti come elmetti protettivi. Stabilisce i tipi e le classi di caschi protettivi, a seconda del tipo di pericolo riscontrato:

  • TIPO I - Caschi concepiti per sopportare gli impatti sulla parte superiore della calotta;
  • TIPO II - Caschi pensati per resistere agli urti sulla parte superiore della calotta e lateralmente,

offrendo ai datori di lavoro e agli utenti la flessibilità di specificare il casco che meglio soddisfa le esigenze del loro specifico posto di lavoro.

Entrambi i tipi sono testati per l’attenuazione dell’impatto e la resistenza alla penetrazione. I requisiti di prestazione del casco di tipo II includono criteri per l’attenuazione dell’energia di impatto dagli impatti della parte anteriore, posteriore e laterale e della parte superiore; resistenza alla penetrazione decentrata e ritenzione del sottogola.

ANSI / ISEA Z89.1-2014 è stato preparato dai membri del gruppo di protezione della testa dell’ISEA come revisione dell’ANSI Z89.1-2009 e approvato da un comitato di revisione del consenso di utenti, agenzie governative ed esperti di sicurezza.

Per i rischi di natura elettrica, il casco viene classificato come segue:

  • Classe C - Caschi conduttivi = il casco non protegge chi lo indossa da rischi di natura elettrica.
  • Classe G - Caschi generioci = possono sopportare una corrente elettrica fino a 2.200 volts.
  • Classe E - Caschi dielettrici = Caschi che garantiscono il più alto livello di protezione elettrica, sopportando correnti fino a 20.000 volts.

Gli aggiornamenti chiave contenuti in questa versione includono test opzionali e funzioni di marcatura per la protezione della testa da utilizzare in ambienti ad alta temperatura, nonché revisioni editoriali per chiarire le procedure di test.